Coca cola vietata nelle scuole elementari
Di Anna (del 01/01/2010 @ 07:01:24, in Cronaca, linkato 6875 volte)

Bottiglie coca colaIl Consumer Council (Consiglio dei Consumatori) ha accolto favorevolmente la decisione della Coca-Cola Amatil Fiji di rimuovere, dal nuovo anno, tutte le bevande Coca-Cola frizzanti e ricche di zucchero da tutte le scuole elementari.

Il capo esecutivo del Consiglio, Premila Kumar, ha detto che questo è stato un esempio di responsabilità sociale che ci si dovrebbe aspettare da tutti i distributori di bevande sia locali che internazionali ed ha aggiunto che la Societa' ha una politica globale, di lunga data, che garantisce la non-commercializzazione dei propri prodotti ai bambini di eta' inferiore ai 12 anni.

 "The company also has a longstanding global policy which ensures that they do not market their products to children under the age of 12".

Pubblicita' coca colaCoca-Cola Amatil Fiji ha inoltre risposto positivamente ad una recente denuncia fatta contro uno spot pubblicitario apparso su Fiji TV che aveva come target bambini di età inferiore ai 12  anni
eliminado lo spot irresponsabile che mostranva un bambino lanciare deliberatamente fuochi d'artificio accesi all'interno di una casa. Questo spot e' stato ritenuto percicoloso in quanto dava un messaggio sbagliato ai bambini ed al pubblico.

"Recently, Coca-Cola responded positively to a complaint that targeted children under the age of 12 by pulling off a commercial aired on Fiji TV irresponsibly showcasing a child deliberately throwing burning fireworks inside a house. This was dangerous and it sent the wrong message to children and the public".

 Ancora una volta questa positiva risposta deve essere un esempio di dovere ed obbligo morale che le compagnie hanno nei confronti della società.

 Mrs Kumar ha aggiunto che tali coraggiose decisioni sono indicazioni del fatto che molte aziende come la Coca-Cola stanno cominciando a rendersi conto che devono agire in conformità con le norme del giusto e dello sbagliato. Non solo le bevande analcoliche sono state sempre ampiamente disponibili in tutto il mondo da ristoranti fast-food a negozi di video, ma sono state vendute in quasi tutte le scuole.

Saraswati Primary SchoolIl Consumer Council spera che che la decisione della Coca-Cola di togliere le proprie bevande dalle scuole non venga vista dalle altre società di bibite come opportunità per riempire il
vuoto creato dalla Coca-Cola e si aspetta che queste compagnie capiscano l'importanza di "risparmiare" i bambini dalla dipendenza da bevande altamente zuccherate.

"The Council hoped that Coca-Cola's decision would not be seen by other soft drink companies as an opportunity to fill the vacuum created by Coca-Cola since Coca-Cola was pulling out from primary schools. The council expects other soft-drink companies to spare young children getting addicted to high content sugary drinks".

Tratto dal Fiji Times