Holi, il Festival dei Colori nella cultura Hindu
Di Anna (del 27/02/2010 @ 08:56:34, in Cultura, linkato 9360 volte)

Il Festival dei ColoriIl Festival dei Colori inizia il 28 Febbraio, con un grande falo', per terminare il 1 Marzo, apice dei festeggiamenti, ed a Fiji ci stiamo preparando a goderci la danza di colori che attraversera' il Paese. Quest' anno  la mistica festivita' Hindu cade in concomitanza con il compleanno del profeta Maometto in un Lunedi' di duplice festa nazionale.

Si festeggia gettando polvere ed acqua colorataIl Festival dei Colori e' una popolare e vivace festa indiana primaverile che si festeggia gettando polvere ed aqua colorata, con canti e balli che rallegrano questa gioiosa tradizione.

Il nome Holi, rappresenta la fuga miracolosa di Prahlad, un grande devoto di Vishnu, quando la demone Holika lo accompagno' in un incendio e, come risultato della sua grande devozione e fede in Vishnu, Prahlad ne usci' indenne.

Festeggiamenti Holi con musica e danzeSeguendo la tradizione, Holi (chiamato anche Dhuleti, Dhulandi o Dhulendi) e' il giorno in cui la gente getta polvere ed acqua colorata. Il giorno prima e' caratterizzato dall' accensione dei falo' ed e' conosciuto anche come Holika Dahan (il bruciare di Holika), che rappresenta la fuga miracolosa di Prahlad da un incendio che brucio' la demone Holika, sorella di Hiranyakashipu, ma che risparmio' Prahlad.

Trimurti - Brahma, Vishnu e ShivaHiranyakashipu, padre di Prahlad, e' una divinita' e demone che cerco' di impadronirsi del potere magico mediante una penitenza verso il Dio Brahma, uno dei tre Trimurti, cioe' una delle tre personificazioni del dio della creazione (Brahma), del mantenimento (Vishnu) e della distruzione (Shiva), e fu ucciso da Vishnu.
Il racconto di Hiranyakashipu descrive la futilità del desiderio di potere sugli altri e la forza della protezione di un dio verso i propri devoti.

Nonostante questo, Prahlada, figlio di Hiranyakashipu, era un grande devoto di Vishnu e, nonostante le numerose minacce del padre, Prahlada continuo' ad offrire preghiere al dio Vishnu.

Vishnu e ShivaLa tradizione racconta che Prahlada fu' avvelenato, ma il veleno si tramuto' in nettare, fu calpestato da elefanti ma ne rimase illeso e sopravvisse dopo essere stato rinchiuso in una stanza patendo fame in compagnia di serpenti velenosi.

Tutti i tentativi di Hiranyakashipu di uccidere il proprio figlio fallirono ed alla fine convinse il giovane Prahlad a sedersi su un rogo acceso sul grembo di Holika, protetta da uno scialle magico contro il fuoco. Prahlad, accettando di buon grado gli ordini del padre, prego' che la protezione di Vishnu lo tenesse al sicuro. Quando il fuoco inizio', con grande stupore di tutti, lo scialle di Holika volo' sopra Prahlad coprendolo e proteggendolo dal fuoco lasciando la demone vulnerabile alle fiamme. Holika trovo' la morte in questa occasione e la fede di Prahlad per Vishnu provo' ancora una volta essere determinante per il giovane.

L' incendio di Holika è oggi celebrato come Holi.

Holi viene festeggiato durante l'ultimo giorno di luna piena alla fine dell'inverno, che solitamente cade verso la fine di Febbraio o inizio di Marzo.

Ispitato dal Fiji Times ed approfondimenti da Wikipedia
Foto tratte da Boston.com e Wikipedia