La Leggenda di Dakuwaqa, il dio squalo
Di Anna (del 03/11/2009 @ 04:13:45, in Leggende, linkato 10410 volte)

Una tra le piu' famose leggende fijane e' quella di Dakuwaqa, il dio squalo (leggi Dacuwanga).

Dakuwaqa era il guardiano dell'ingresso della barriera corallina. Coraggioso, testardo e geloso, prendeva spesso le sembianze di uno squalo per viaggiare attraverso le isole e combattere contro gli altri guardiani.

Un giorno si diresse verso il gruppo delle Lomaiviti e dopo esserne emerso vittorioso decise di dirigersi verso Suva. Il guardiano della barriera corallina di Suva pero' si oppose e sfido' Dakuwaqa. Questa estenuante battaglia movimento'  talmente tanto il mare che enormi onde si frantumarono contro la costa insediandosi nella foce del fiume Rewa che straripando allago' l'interno per diverse miglia.  

Dakuwaqa emerse ancora una volta vincitore e continuo' per la sua strada. Vicino all'isola di Beqa incontro' il suo vecchio amico Masilaca, anch'esso dio Squalo, che gli racconto' della grande forza dei guardiani dell'isola di Kadavu e gli chiese se avesse paura di incontrarli.

Dakuwaqa, senza perdere un attimo di tempo, si diresse verso Kadavu e nelle vicinanze della barriera corallina incontro' un polipo gigante a guardia dell'ingresso. Il polipo aveva quattro tentacoli saldamente attaccatti ai coralli mentre gli altri quattro erano liberi e pronti ad attaccare. Dakuwaqa si diresse furioso verso il polipo ma ci volle ben poco prima che si rendesse conto che il polipo lo aveva stretto nella morsa dei suoi tentacoli e lo stava per uccidere.

Realizzando immediatamente il pericolo, Dakuwaqa, imploro' il polipo di risparmiargli la vita ed in ritono promise che non avrebbe mai fatto del male a qualunque persona di Kadavu che si fosse mai trovata nelle acque di Fiji.

Il polipo accetto' ed allento' la sua morsa fino a lasciarlo libero, Dakuwaqa mantenne la  propria promessa e dal quel giorno il  popolo di Kadavu trovandosi in mare non ebbe piu' paura degli squali.

Si dice che quando i pescatori di Kadavu escono di notte per pescare ancora oggi  versino una ciotola di kava in mare per il dio Dakuwaqa. 

I Grandi Capi di Cakaudrove (villaggio su Taveuni) sono considerati i diretti discendenti di Dakuwaqa e si dice che il totem squalo appaia al capo regnante nel momento in cui una notizia stia per essere annunciata.

L'immagine e' stata presa da http://www.seventiki.es/blog/?p=390 dove potrete trovare una versione di questa leggenda in spagnolo.