Timore di cicloni o nubi radioattive? La nuova stagione alle Fiji inizia col sereno
Di Ivanet (del 10/05/2011 @ 01:51:48, in Domande frequenti, linkato 2939 volte)

Arcobaleno sulle Yasawa dopo un temporaleAnche quest'anno la stagione delle piogge sta terminando abbassando leggermente la temperatura e scansando la possibilita' dell'arrivo di cicloni nelle isole Fiji. Le belle giornate miti e soleggiate di questo periodo si alternano a brevi temporali notturni di rara bellezza, essenziali per la lussureggiante vegetazione delle isole ma, mentre gli hotel ed i resort si preparano all'alta stagione, ancora molti turisti sono preoccupati un po' per l'incognita meteorologica ed un po' per il rischio radioattivo. Oggi vorrei fare un punto della situazione su questi due fattori.

Ivan in barca velso le MamanucaAnche se i posti letto nelle piu' famose destinazioni stanno andando a ruba per i mesi di Luglio ed Agosto, le prenotazioni rispetto all'anno scorso hanno decisamente riscontrato un calo e gli eventi, naturali o meno, degli ultimi mesi sono stati i diretti responsabili. La domanda che mi sono posto e' una: Cosa ci dobbiamo aspettare nei prossimi mesi?

Ultimamente diverse autorita' sono state consultate per determinare la situazione delle Fiji sia dal punto di vista meteorologico che ambientale.

Un ciclone sul Sud PacificoDal punto di vista meteorologico le Fiji quest'anno (contro ogni pronostrico) sono state fortunate, nessun ciclone ha colpito le nostre coste. In una recente intervista rilasciata a Radio Fiji, il Fiji Meteorological Service ha dichiarato che la stagione dei cicloni e' terminata e la stagione "secca" (o "inverno") sta iniziando con i suoi tipici temporali. In questi giorni di transizione tra le due stagioni stiamo infatti avendo uno/due temporali a settimana, raramente di giorno e principalmente di notte, il che rinfresca e concilia il sonno (se non lo avete ancora fatto, leggete qui per conoscere il clima delle Fiji durante l'anno).

Ciclone ATUPer quanto riguarda il resto della regione del Sud Pacifico, sempre parlando dal punto di vista metereologico, Vanuatu e' la nazione che e' stata piu' sfortunata a causa dei cicloni Vania e Atu.
Il Fiji Meteorological Service ha annunciato che se Vanuatu ha avuto piu' cicloni dell'anno precedente, Fiji non ne ha avuti e Tonga ne ha avuti di meno. Leggendo questi dati, il Prof. Yuri Kuleshov (dell'Australian Bureau of Meteorology) ha dichiarato che cio' non vuol dire niente!
Studiando dati di oltre trent'anni, lo specialista Australiano ha concluso che non e' riuscito a trovare una tendenza significativa della frequenza dei cicloni.

Quindi, anche quest'anno i meteorologi non sono in grado di dare dati dettagliati che possano aiutare a fare delle previsioni su questo fenomeno ma fino al prossimo Novembre non e' piu' una preoccupazione. La stagione secca sta iniziando e sotto questo punto di vista le Fiji sono pronte al sereno.

Uno speciale della BBC sulle radiazioni nel PacificoPer quanto riguarda il punto di vista ambientale, piu' precisamente parliamo del rischio di radiazioni provenienti dal Giappone a causa del disastro di Fukushima, avevamo gia' parlato di questo ed ultimamente non ci sono stati nuovi sviluppi. Fiji non corre pericolo di contaminazione radioattiva. Gli esperti dicono che sia le correnti marine ed i venti dovrebbero disperdere le scorie a tal punto da non avere impatti sull'ecosistema e sulla vita delle isole del paradiso (sempre che questi fattori portino le radiazioni in questa direzione). Ci sarebbero delle voci che dicono che il rischio radioattivo per il Sud Pacifico possa venire non dal Giappone ma da Mururoa, ma questa e' un'altra storia che cercheremo di approfondire al momento opportuno. Al momento l'unica cosa che dal Giappone e' stata spostata alle Fiji e' la gara di rugby Pacific Nations Cup. Questo sottolinea il fatto che le Fiji non corrono pericolo per i mesi a venire e le paure nel visitare le nostre isole sono infondate... Il che e' di grande sollievo sia per noi (che viviamo qui), sia per tutti coloro intenzionati a spendere le loro vacanze tra i mari delle Yasawa, Mamanuca o altre fantastiche destinazioni delle Fiji. 

Anna davanti ad una Sunset Pool Villa a TokorikiRimane un'ultimo problema che vorrei condividere con i viaggiatori che sognano le Fiji per le loro vacanze estive 2011. E' un problema legato alla disponibilita' di posti letto. Gia' da diverse settimane stiamo ricevendo richieste per i mesi di Luglio ed Agosto e, purtroppo, molti resort sono gia' quasi completamente pieni. Le Fiji, grazie a numerossissime e positive impressioni pubblicate online da diversi siti specializzati (come per esempio TripAdvisor) stanno infatti andando molto forte come destinazione per turisti Australiani, Neo Zelandesi, Americani e Cinesi. Inoltre, Luglio ed Agosto sono i mesi "picco" delle vacanze nei paesi Europei. Cio' crea una grande concorrenza tra i viaggiatori nel trovare la migliore sistemazione che soddisfi le proprie esigenze. Se poi aggiungiamo il fatto che piu' ci si avvicina alla data delle vacanze senza una prenotazione piu' il prezzo della trasferta aerea sara' caro... quindi, se le Fiji sono il vostro sogno di mezza estate, AFFRETTATEVI!.. e senza timori.

Foto e notizie tratte da: Australian Severe Weather, Radio Fiji, Radio New Zealand, World Cup 2011, Discovery.com, People Daily News, Blowing up Paradise (documentario), Italiani a Fiji

 



Navutu Stars Resort Navutu Stars Resort
Eco-Luxury Boutique Resort raccomandato da Conde Nast, votato tra gli Hotel piu' Sexy del Mondo e definito da Vogue America come "Chic Rustico". Da Euro  304,00  per notte