La piu' completa guida blog Italiana sulle isole Fiji con informazioni, notizie, suggerimenti, curiosita', viaggi, foto, video e ancor di piu' da Italiani che ci vivono

Italiani a Fiji

CERCA
Seguici su FacebookSeguici su Google+Seguici su Chime.in Seguici su TwitterI nostri video su YoutubeCollegati su LinkedinSeguici su Friendfeed
Google TranlsateTranslate this site with Google TranslateFRANÇAIS: Il s'agit d'un ordinateur fait la traduction de sorte qu'il ne sera pas précis à 100%. Toute contribution pour améliorer la traduction est bienvenue.DEUTSCH: Dies ist ein Computer-Übersetzung gemacht, damit es nicht zu 100% richtig sind. Jeder Beitrag zu dieser Übersetzung zu verbessern, ist herzlich willkommen.ESPAÑOL: Este es un equipo que hizo la traducción por lo que no será del 100% de precisión. Cada contribución para mejorar esta traducción es bienvenida.PORTUGUÊS: Esta é uma tradução de computador feita de modo que não será 100% precisa. Toda contribuição para melhorar as traduções é bem-vinda.РУССКИЙ: Это компьютер сделан перевод, чтобы она не будет 100% точным. Каждая вклад в улучшение этого перевода можно только приветствовать.中文:这是一台计算机的翻译,这样就不会做到100%准确。每一个贡献,以改善这种转换是值得欢迎的。日本語:これは、コンピュータのことですので、100%の正確されません翻訳した。すべての貢献は、この翻訳を改善するため大歓迎です。한국어 : 이것은 컴퓨터가 있으므로 100 % 정확하지 않을 것입니다 번역했다. 모든 기부금은이 번역 내용 개선에 오신 것을 환영합니다.

Ivanet

Uragano Tomas, il giorno dopo

Di Ivanet (del  17/03/2010  @ 00:16:15, in Calamit, Letto 7498 volte)
Condividi

Uragano TomasFinalmente, dopo 3 lunghi giorni, l' uragano Tomas è uscito dall' arcipelago delle Fiji lasciandosi dietro una scia di distruzione e scontento nel nord e nell' est del paese. I forti venti che hanno colpito le zone di Vanua Levu, Taveuni, la parte nord delle Lau e le Lomaiviti, hanno scoperchiato tetti, distrutto campi, antenne e cavi del telefono, abbattuto alberi e pali della corrente e tagliato canali di trasporti sia marittimi sia attraverso le strade interne.Divisioni delle Isole Fiji Gli abitanti dei villaggi sulle coste si sono rifugiati nei centri di evacuazione mentre onde alte fino a 7 metri hanno inondato le zone più "basse". Ancora oggi gran parte di queste zone e molte strade sono impraticabili ed è stato oggi dichiarato, in una riunione tra Mr. Blake e il Comandante Voreqe Bainimarama, che la Divisione Nord (Vanua Levu) è ora in Stato d' Emergenza ma probabilmente verrà esteso anche alla Divisione Est (Lomaiviti e Lau Group).

Animazione dello spostamento di Tomas dal 14 al 16 di Marzo 2010 Tomas è passato attraverso il lato est delle Fiji con venti devastanti oltre i 200km orari e nella gran parte del suo cammino verso sud ha raggiunto una massima velocità di spostamento di 15km all' ora. Come annuciato ieri nell' articolo del nostro piccolo filmato sul passaggio delle code di Tomas su Latuoka, gran parte di Viti Levu, le Isole Mamanuca e Yasawa hanno quasi ignorato la presenza di tale Uragano ma per il resto dell' arcipelago non è stato così.

Il mare nel Nord delle Fiji durante TomasNegli scorsi giorni i 240 centri evacuazione (tra cui 89 scuole) hanno ospitato da 178 persone, all' inizio dell' allerta ciclone, a circa 17.000. Finora gli unici 2 decessi riportati sono un anziano morto ieri di attacco di cuore ed una donna (Tamasiri Tabua) di Cakaudrove la quale perì in mare dopo essere riuscita a riportare a riva la sorella e due bambini che stavano facendo il bagno non curandosi dei molteplici avvisi delle autorità di non andare in mare durante l' allerta ciclone.

Immagini del Passaggio dell'uragano TomasGran parte dei turisti che si trovavano nelle isole esterne durante il passaggio dell' uragano sono stati evacuati per sicurezza e portati sull' isola principale di Viti Levu. Il Presidente dell' Hoteliers Association, Dizon Seeto, ha confermato che tutti i turisti sono stati avvisati di spostarsi sulla 'Mainland' ma alcuni hanno voluto ignorare il consiglio e sono rimasti coraggiosamente nei loro resort aspettando il passaggio di Tomas. Il Raffles Gateway Hotel in Nadi ha ospitato i turisiti che alloggiavano su Malolo LaiLai. Altri turisti che alloggiavano nelle Yasawa si sono spostati ai resort del Denarau.

Abbiamo avuto modo di parlare con uno dei propietari di un resort su Taveuni che ci ha comunicato che le strutture del resort non sono state danneggiate e che i dieci turisti ospitati stanno bene e oggi si sono offerti di dare una mano nei lavori di pulizia.

I resti di una casa spazzata via dal ventoGli abitanti del villaggio di Nacamaki, su Koro, si erano rifugiati all' interno della scuola sulla collina alle spalle del villaggio, ma sono stati presi di sorpresa quando le onde hanno raggiunto la soglia della porta e sono stai costretti ad evacuare la scuola di tutta fretta trovando rifugio nell' azienda di bio diesel recentemente costruita. Sempre sull' isola di Koro, una scuola, dopo 2 giorni e una notte di continue raffiche di vento, è stata privata di una classe dopo che parte del tetto della struttura è volata via.

Marika Yalimaiiwai, Comandante di Polizia della Divisione Nord, ha detto che è ancora difficile raccogliere dati sufficienti a causa delle inondazioni, alberi caduti ed interruzione delle comunicazioni.

Case inondate e tetti volati via durante l'uragano TomasAnche il villaggio di Naduna, a Labasa, ha subito danni a causa del forte vento e diverse case sono state scoperchiate, mentre la maggiore preocupazione rimane per Cikobia, la più coplita dall' uragano e dalla quale i media hanno ricevuto una sola telefonata frammentaria quest' oggi dopo 4 giorni di silenzio. Durante la telefonata, un abitante del villaggio di Vuninuku, che non è riuscito a presentarsi, spiegava la gravità della situazione e l' estensione dei danni. Basti pensare che, secondo l' abitante di Vuninuku, ci vorranno 2 giorni per pulire la strada all' unica scuola e che tutte le barche dell' isola sono state trascinate via dal mare.

Famiglie in case senza tettoUno dei problemi più gravi che si sta verificando in questo momento è la preoccupazione della scarsità di cibo nella regione Nord a causa della distruzione delle coltivazioni. Le razioni nei centri evacuazioni stanno diminuendo velocemente e gli aiuti dalla "Mainland" sono partiti solo oggi con barche della marina Fijiana o messe a disposizione dal Governo. Gli abitanti che si sono rifugiati nei centri evacuazione si aspettavano di poter tornare nelle loro case dopo un solo giorno e non di dover stare al rifugio per ben 3 giorni.

Inoltre, dato che 89 scuole si sono traformate in centri evacuazione, le autorità stanno cercando di far tornare gli evacuati alle proprie abitazioni per non danneggiare il servizio scolastico che ha ripreso normalmente il suo corso in tutto il paese solo stamattina.

Anche se Tomas si sta allontanando dall' arcipelago delle Fiji i mari sono ancora molto mossi. I traghetti e linee aeree per Savusavu o Taveuni non hanno ancora confermato quando riprenderanno il loro normale servizio. Anche le telecomunicazioni sono difficili. Il forte vento ha abbattuto diversi cavi del telefono e spazzato via diverse antenne delle 2 aziende di telefonia cellulare locale. Da molte zone non si ha ancora notizia.

C130 dell'Aeronautica Neo ZelandeseLa prima delle squadre della Croce Rossa è partita stamane per Vanua Levu con personale medico specializzato in situazioni d' emergenza. Il team ha portato con sè teli impermeabili, razioni di cibo ed una buona scorta di bottiglie d' acqua fornite da Fiji Water per evitare un focolaio di Tifo. Altre squadre si stanno preparando per portare i primi soccorsi anche nelle Lomaiviti e nelle Lau anche se la navigazione in quest' ultima zona non è ancora del tutto sicura. Altri aiuti arriveranno anche dal Governo Francese (che metterà a disposizione un Aereo dell' Aeronautica Francese per servizi di perlustrazione), dalla Nuova Zelanda (che ha donato razioni d' emergenza che arriveranno in giornata su 2 aerei C130 dell' Aeronautica Neo Zelandese), dalla Croce Rossa Australiana e dalle Nazioni Unite. Anthony Blake, Ufficiale delle operazioni per il National Disaster Management Office (DISMAC) ha confermato che incontrerà altri donatori internazionali in giornata.

FIJI CYCLONE APPEALIn questo momento ogni aiuto è importante. Il Fiji Times ha donato F$ 15.000 ed, in collaboratione con ANZ Bank (che non ha ancora reso noto l' importo della donazione), hanno istituito un conto corrente sul quale si potranno depositare le donazioni effettuabili da qualsiasi sportello ANZ (o banche affiliate) da tutto il mondo o seguendo le istruzioni sul volantino. I dettagli del conto corrente messo a disposizione da ANZ Bank sono i seguenti:

NOME CONTO: FIJI CYCLONE APPEAL
BANCA: ANZ HOUSE
NUMERO CONTO: 10616461
CODICE SWIFT: ANZBFJFX
BSB: 010890

Come primo risultato della gravità della situazione e dell' importanza delle operazioni di ricostruzione, il Capo del Governo, Voreqe Bainimarama, ha annunciato che Lunedì prossimo (22 Marzo) non verrà celebrato il Youth Day, una delle feste nazionali, ma sarà una giornata normale di scuola e di lavoro.

A partire da oggi le linee aeree internazionali riprenderanno servizio cosi come le compagnie nazionali di seaplane, elicotteri, barche, uffici, negozi, banche, hotel e resort nella maggior parte del paese.

Fiji, ancora una volta, si rialza ed incomincia il lento cammino verso la normalità.

Situazione del tempo sul Sud PacificoPer quanto riguarda il tempo nei prossimi giorni, il Fiji Meteorological Office ha dichiarato che ci saranno piogge per la gran parte delle Fiji con possibili schiarimenti nella zona Ovest del paese ma al momento non ci sono altre perturbazioni che potrebbero diventare cicloni.

Vi terremo informati e non appena avremo più notizie scriveremo un altro articolo pubblicando i danni sostenuti. 

Foto e Notizie tratte dalle ultime notizie dal Fiji Times, da Radio Fiji e Fiji Live
Per immagini del passaggio dell' uragano Tomas, visitate le Galleries del Fiji Times

 

Valentino Sailing SafariValentino Sailing Safari
Crociere charter in barca a vela nelle Mamanuca e Yasawa.
da € 323,00 al giorno
» PRENOTA CON NOI

Articolo   Storico  Stampa   Condividi Condividi

TrackBack Url (moderato): http://www.italianiafiji.it/dblog/tb.asp?id=298
Non ci sono ancora commenti o discussioni inserite.

Inserisci un commento
questa è la tua occasione per farci le tue domande o per dare la tua opinione
Il tuo nome

Il tuo email (visibile dal nostro staff)

Link (visibile al pubblico)

Anti-Spam
CAPTCHA
Carica un nuovo codice

Testo del commento
Salva i miei dati per commenti futuri
Ricevi notifiche via email di nuovi commenti
Nota: I commenti sono moderati. Il tuo commento sar visibile solo quando approvato.

Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.


Leggi i post precedentiback to top

Magliette e gadget divertenti

Booking.com Vola a Fiji

Cerca hotel

Check-in

calendar

Check-out

calendar


Calamit


Foto del giorno

Anna e Ivan a Tonga


Anna e Ivan a Tonga
Gallerie fotografiche
Anna e Ivan (82) Avvenimenti (13) Calamit (14)
Citt (6) Cucina (2) Curiosit (13)
Fauna (18) Flora (18) In giro (37)
Popolazione (29) Regno di Tonga (50) Spiagge e mare (44)
Storiche (10) Tramonti (11) Turismo (94)

Mappe e Meteo

Mappe meteo
Previsioni
Maree

Mappa turistica
Mappa interattiva
Fiji dal Satellite


Ascolta Betelnut Radio - La migliore musica dalle isole del Sud Pacifico in streaming

Dal nostro negozio online
Polo donna Italiani a Fiji QRPolo donna Italiani a Fiji QR
Polo donna Italiani a Fiji QR

Polo M/C Stedman donna con QR code Italiani a Fiji
da 27,95
...altri articoli: abbigliamento, musica

Youtube.com
Video dalle Fiji
Esclusivi
Sport acquatici e immersioni
Turismo e diari di viaggio
Musica, danze e canzoni
Strade e città
Cultura, tradizione e mitologia
Cronaca, sport e calamita'
Curiosità e fan video