La piu' completa guida blog Italiana sulle isole Fiji con informazioni, notizie, suggerimenti, curiosita', viaggi, foto, video e ancor di piu' da Italiani che ci vivono

Italiani a Fiji

CERCA
Google TranlsateTranslate this site with Google TranslateFRANÇAIS: Il s'agit d'un ordinateur fait la traduction de sorte qu'il ne sera pas précis à 100%. Toute contribution pour améliorer la traduction est bienvenue.DEUTSCH: Dies ist ein Computer-Übersetzung gemacht, damit es nicht zu 100% richtig sind. Jeder Beitrag zu dieser Übersetzung zu verbessern, ist herzlich willkommen.ESPAÑOL: Este es un equipo que hizo la traducción por lo que no será del 100% de precisión. Cada contribución para mejorar esta traducción es bienvenida.PORTUGUÊS: Esta é uma tradução de computador feita de modo que não será 100% precisa. Toda contribuição para melhorar as traduções é bem-vinda.РУССКИЙ: Это компьютер сделан перевод, чтобы она не будет 100% точным. Каждая вклад в улучшение этого перевода можно только приветствовать.中文:这是一台计算机的翻译,这样就不会做到100%准确。每一个贡献,以改善这种转换是值得欢迎的。日本語:これは、コンピュータのことですので、100%の正確されません翻訳した。すべての貢献は、この翻訳を改善するため大歓迎です。한국어 : 이것은 컴퓨터가 있으므로 100 % 정확하지 않을 것입니다 번역했다. 모든 기부금은이 번역 내용 개선에 오신 것을 환영합니다.

Ivanet

Il lento avvicinarsi di una depressione tropicale

Di Ivanet (del  19/02/2011  @ 04:35:32, in Calamit, Letto 2598 volte)
Condividi

Arcobaleno su NaukacuvuVivendo in un paese come le Fiji si ha la sfotuna/fortuna di assistere ad alcuni fenomeni della natura che possono essere sia estremamente affascinanti che allarmanti. Sono molti i fattori che stabiliscono se un fenomeno è allarmante o spettacolare, specialmente durante una stagione delle piogge come quella che le Fiji stanno affrontando in questi mesi. Lasciate che vi confessi che in 14 anni di vita alle Fiji non ho mai visto una stagione delle piogge così originale. Piove solo per poche ore ogni giorno ma quando piove, solitamente nella seconda parte del pomeriggio, si manifestano spettacolari temporali con un susseguirsi di tuoni, fulmini, vento e acque torrenziali da sembrare di vivere davvero su un'altro pianeta dove il manifestarsi della natura sembra quasi esagerato. Credetemi, questo non è tutto male. Anzi! Le abbondanti pioggie sono solo di giovamento alla vegetazione, che altrimenti non potrebbe essere così rigogliosa, alla salute degli abitanti, che altrimenti sarebbero facile vittima dei batteri della siccità, e offrono certi spettacoli che, a guardarli da un buon riparo come la comodità di casa o un confortevole hotel, regaleranno paesaggi difficili da dimenticare. Scusate il preambolo ma mi sembrava essenziale per presentare il tema di cui vorrei parlarvi oggi... un tema non nuovo ma che sarebbe meglio guardare da un punto di vista Fijiano e non Europeo. Dico questo perchè riceviamo molti messaggi in momenti come questo, dove protrebbe arrivare un ciclone da un momento all'altro ed in Italia i media si divertono (e credetemi lo fanno) a creare allarmismi inutili solo per avere più spettatori ed aumentare un panico che non giova a nessuno... Quindi, oggi che ci stiamo preparando a ricevere, FORSE, il primo cilcone del 2011 a Fiji, vorrei farvi capire come noi, dalle Fiji, siamo pronti a creare il giusto livello di allarmismo, o non, parlando di un ciclone in rotta su questo arcipelago.

(AGGIORNATO ALLE 9:31 PM) Prima ancora che crediate ai vari "Studio Aperto", "TG 5", "TG 1-2-3.. e 4" sappiate che se si parla delle Fiji in caso di ciclone, tsunami, terremoti, epidemie, colpi di stato, incidenti vari, è meglio credere a noi che alle Fiji ci viviamo piuttosto a giornalisti in cerca di fama (e speriamo che smettano di far preoccupare mia suocera se un terremoto capita chissadove nel pacifico).

Comunque, parlando di questa perturbazione che si avvicina alle Fiji mentre sto scrivendo, è meglio partire da un'immagine...

TROPICAL DEPRESSION 11F all'una di pomeriggio del 19 Febbraio 2011

L'immagine qui sopra mostra la perturbazione 11F (quella su Vanuatu, che si è già trasformata nel ciclone ATU ) all'una di oggi pomeriggio mentre si sta lentamente spostando verso le Fiji.
Le 3 linee che ho tracciato mostrano i possbili percorsi della perturbazione. 
Che questa perturbazione diventi un ciclone non ci sono dubbi, infatti ATU è già stato classificato come un ciclone di categoria 1, l'incognita è quale percorso questo ciclone vada a seguire.
La linea rossa indica il peggiore degli scenari, quindi che la perturbazione vada ad Est e colpisca direttamente le Fiji (10% di probalità). La linea arancione indica il percorso che i più importanti siti di meteorologia hanno previsto negli ultimi 2 giorni, ovvero che la perturbazione passi a sud delle Fiji portando grandi piogge e forte vendo nella zona Sud Ovest dell'arcopelago (60% di probabilità). La linea verde invece indica lo scenario in cui la perturbazione prenda un percorso completamente verso Sud, quindi lontano dalle Fiji (20% di probabilità). Sapendo che "predire il tempo" non è scienza esatta potremmo dire che c'è sempre un 10% di scarto che non è possibile ipotizzare.

Capire e prevedere il percorso di una "belva" larga 500 chilometri non è facile.
Bisogna prima di tutto capirne la natura, l'origine e le correnti che sta seguendo. Per dare un esempio vi riporto la carta del tempo delle 6 di questa mattina dal Fiji Meteorological Center (la prima che ho esaminato una volta sveglio stamane):

TROPICAL DEPRESSION 11F all'una di pomeriggio del 19 Febbraio 2011

Come potrete vedere, il percorso che il Fiji Meteorological Center prevedeva questa mattina fa capire che la perturbazione segue la linea verde sotto il nostro arcipelago e che quindi passi a Sud delle Fiji ma non troppo distante da queste. Faccio notare che questa è una possibilità e non una certezza!

Se avrete il tempo di esaminare la carta del tempo sul sito StormSurfing.com capirete che le correnti dei venti nella nostra regione possono cambiare in qualsiasi momento e, come diceva il buon Lorenzo Dè Medici, del futuro non v'è certezza. Quindi anche il più bravo metereologo può rimanere di stucco davanti al comportamento di una perturbazione come questa.

Detto questo vorrei far notare che potrebbe anche svilupparsi il peggiore degli scenari, ovvero che la perturbazione 11F prenda il percorso che io ho marcato in rosso nell'immagine in alto.

Ok, e se questo dovesse succedere?

Ci sarebbe solo un pò di vento (max 60Kmh), molta pioggia e nulla più (come ci aspettiamo per Domenica e Lunedì).
Se lo state pensando, lo confermo.. si sta peggio a Trieste.
Infatti, se un ciclone dovesse formarsi così vicino alle Fiji raggiungerebbe forza 1 o forse forza 2 ma non di più.
Per essere un ciclone più pericoloso dovrebbe formarsi più lontano o ritornare su i suoi passi e colpire le Fiji dopo essersi intesificato.
Per farvi un esempio, Mick era un forza 2 e non ha fatto questi grandi danni che il "grande pubblico" si aspetta dalle notizie di Emilio Fede al TG4, o almeno non l'allarmismo che riceviamo dai nostri amici su Facebook. (ecco il nostro video del ciclone Mick).

Concludendo, se noi non vi diciamo che un ciclone o uno tsunami è in rotta per le Fiji, o un terremoto sta per farci affondare tutti, o la mano di Dio ha toccato il prossimo profeta (naturalmente che sia Fijiano) non allarmatevi per le piccole e fragili (ma forti) Isole Fiji.

A questo punto non ci resta che salutarvi nella speranza che la perturbazione prenda la "rotta verde" preparandoci alla pioggia in arrivo nel caso in cui invece prenda la "rotta rossa".

Fate un buon weekend ed abbiate fede nelle isole Fiji che con forza reagiscono sempre e si rialzano da qualsiasi avversità.

Per conoscere meglio la forza dei cicloni che hanno colpito le Fiji, leggete qui.

 

Navutu Stars ResortNavutu Stars Resort
Eco-Luxury Boutique Resort raccomandato da Conde Nast, votato tra gli Hotel più Sexy del Mondo e definito da Vogue America come "Chic Rustico".
Da Euro 297,00 per notte
» PRENOTA CON NOI

Articolo   Storico  Stampa   Condividi Condividi

TrackBack Url (moderato): http://www.italianiafiji.it/dblog/tb.asp?id=477
Non ci sono ancora commenti o discussioni inserite.

Inserisci un commento
questa è la tua occasione per farci le tue domande o per dare la tua opinione
Il tuo nome

Il tuo email (visibile dal nostro staff)

Link (visibile al pubblico)

Anti-Spam
CAPTCHA
Carica un nuovo codice

Testo del commento
Salva i miei dati per commenti futuri
Ricevi notifiche via email di nuovi commenti
Nota: I commenti sono moderati. Il tuo commento sar visibile solo quando approvato.

Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.


Leggi i post precedentiback to top

Magliette e gadget divertenti

Booking.com Vola a Fiji

Cerca hotel

Check-in

calendar

Check-out

calendar


Calamit


Foto del giorno

Ivan e i velisti per caso all'aeroporto di Nadi


Ivan e i velisti per caso all'aeroporto di Nadi
Gallerie fotografiche
Anna e Ivan (82) Avvenimenti (13) Calamit (14)
Citt (6) Cucina (2) Curiosit (13)
Fauna (18) Flora (18) In giro (37)
Popolazione (29) Regno di Tonga (50) Spiagge e mare (44)
Storiche (10) Tramonti (11) Turismo (94)

Mappe e Meteo

Mappe meteo
Previsioni
Maree

Mappa turistica
Mappa interattiva
Fiji dal Satellite


Ascolta Betelnut Radio - La migliore musica dalle isole del Sud Pacifico in streaming

Dal nostro negozio online
Maglietta uomo manica lunga - Cuore TribaleMaglietta uomo manica lunga - Cuore Tribale
Maglietta uomo manica lunga - Cuore Tribale

Maglietta Raglan cotone Cuore Tribale con maniche lunghe nere e design Fijiano sul retro.
da 26,95
...altri articoli: abbigliamento, musica

Youtube.com
Video dalle Fiji
Esclusivi
Sport acquatici e immersioni
Turismo e diari di viaggio
Musica, danze e canzoni
Strade e città
Cultura, tradizione e mitologia
Cronaca, sport e calamita'
Curiosità e fan video