La piu' completa guida blog Italiana sulle isole Fiji con informazioni, notizie, suggerimenti, curiosita', viaggi, foto, video e ancor di piu' da Italiani che ci vivono

Italiani a Fiji

CERCA
Google TranlsateTranslate this site with Google TranslateFRANÇAIS: Il s'agit d'un ordinateur fait la traduction de sorte qu'il ne sera pas précis à 100%. Toute contribution pour améliorer la traduction est bienvenue.DEUTSCH: Dies ist ein Computer-Übersetzung gemacht, damit es nicht zu 100% richtig sind. Jeder Beitrag zu dieser Übersetzung zu verbessern, ist herzlich willkommen.ESPAÑOL: Este es un equipo que hizo la traducción por lo que no será del 100% de precisión. Cada contribución para mejorar esta traducción es bienvenida.PORTUGUÊS: Esta é uma tradução de computador feita de modo que não será 100% precisa. Toda contribuição para melhorar as traduções é bem-vinda.РУССКИЙ: Это компьютер сделан перевод, чтобы она не будет 100% точным. Каждая вклад в улучшение этого перевода можно только приветствовать.中文:这是一台计算机的翻译,这样就不会做到100%准确。每一个贡献,以改善这种转换是值得欢迎的。日本語:これは、コンピュータのことですので、100%の正確されません翻訳した。すべての貢献は、この翻訳を改善するため大歓迎です。한국어 : 이것은 컴퓨터가 있으므로 100 % 정확하지 않을 것입니다 번역했다. 모든 기부금은이 번역 내용 개선에 오신 것을 환영합니다.

Ivanet

Joyita, la nave maledetta del Sud Pacifico

Di Ivanet (del  01/07/2010  @ 08:53:50, in Curiosit, Letto 6192 volte)
Condividi

La Joyita arenataOggi è il primo di Luglio ed in Europa è già iniziata la stagione più calda ma l'estate non vuol dire solo alte temperature, mare e vacanze. Una delle cose che preferisco dell'estate è quando ci si ritrova a tarda sera con gli amici e ci si racconta storie misteriose o leggende. A questo proposito vorrei iniziare una nuova serie di articoli sulle curiosità delle isole Fiji dedicata al paranorale e vorrei iniziare questa serie parladovi di un dei misteri più famosi dei mari del Sud Pacifico, quello della nave maledetta, MV Joyita, che ancora prima del varo aveva già un fitto alone di mistero intorno a se.

Roland WestIl vascello fu costruito su richiesta del produttore americano Roland West che la chiamò Joyita in onore dell'attrice Jewel Carmen (Joyita = little jewel = piccolo gioiello) con la quale ebbe una relazione amorosa. La passione tra i due svanì e la sfortuna iniziò a colpire il vascello ancora prima del varo nel 1931.

In quegli anni West era considerato un sospetto assassino a causa di certe inusuali circostanze nella morte della sua amante ed attrice Thelma Todd che fu ritrovata nel garage di casa sua. L'autopsia dice che l'attrice morì "accidentalmente" d'avvelenamento per monossido di carbonio ma alcune teorie, forse molto hollywoodiane, hanno suggerito che la Todd fu uccisa a bordo della Joyita e poi trasferita nel suo garage.

Humphrey BogartLa Joyita fu completata nel 1931 a Los Angeles. Durante il primo viaggio la nave dovette essere trascinata in porto dopo un disastroso incendio nella sala motori. Dopo questo incidente la nave venne venduta ed iniziò ad essere utilizzata per servizi charter. Furono molte le stelle di Hollywood che utilizzarono la Joyita per le loro gite in mare finchè, quando un passeggiero svanì misteriosamente, nessuno volle più utilizzarla. Si dice che Humphrey Bogart fosse una delle persone che pensavano di comprarla. Durante questi anni (tra il '31 e il '40) fece diversi viaggi in Mexico e fu capitanata da Chester Mills.

L'attacco dei Giapponesi su Pearl HarbourDurante la seconda guerra mondiale la Joyita fu utilizzata dalla marina statunitense come nave vedetta. Essa arrivò a Pearl Harbour proprio il giorno dell'attacco da parte dei Giapponesi.
Pura Coincidenza?..

Anche dopo quel periodo, quando il vascello era fuori servizio, lasciò un segno macabro di sè: un custode morì per esalazioni di acidi dalle batterie, ci fu una serie di inspiegabili incendi e 2 uomini furono uccisi durante un litigio su di essa.

Dopo essere passata di proprietario in proprietario, la Joyita fu comprata e rimessa a nuovo da Dusty Miller che iniziò i lavori per portarla ad essere una nave mercantile e peschereccio.

Apia negli anni 50Il 3 Ottobre 1955, la MV Joyita, partì da Apia (Western Samoa) ed intraprese la rotta per Fakaofo nelle Tokelau con 25 persone a bordo (16 persone dell'equipaggio e 9 passeggeri tra cui un ufficiale del governo samoano ed un dottore). Il viaggio sarebbe dovuto durare solo 48 ore ma la Joyita non arrivò mai a destinazione; inoltre le autorità non ricevettero nessun SOS dall'imbarcazione e la Royal New Zealand Air Force, dopo una dettagliata ricerca, fallì nel ritrovarne le tracce.

MV Joyita5 settimane dopo, il 5 Novembre 1955, la Joyita fù avvistata dal capitano Gerald Douglas, della nave mercantile Tuvalu, vicino alle isole Fiji, circa 600 miglia dalla rotta che avrebbe dovuto intraprendere. La nave era mezza affondata, in pessime condizioni, mancavano 4 tonnelate di cargo (che in gran parte era composta da medicinali, legno e cibo), uno dei motori era ricoperto di materassi, i cavi della radio erano spezzati, le luci accese, il giornale di bordo, 3 scialuppe ed altre apparecchiature di bordo non c'erano e dei 25 dell'equipaggio non si trovò alcuna traccia. La squadra di recuperò notò che lo scafo non presentava falle e che la radio era sintonizzata sul canale internazionale di SOS (2182 kHz) ma i cavi spezzati non avrebbero permesso al segnale di essere ricevuto da nessuno.

La Joyita trascinata verso SuvaDopo essere stata trainata al porto più vicino (Suva), la Joyita venne messa all'asta dai proprietari e nel 1956 fu acquistata da David Simpson, un inglese che la rimise a nuovo per falre riprendere il mare ma la sfortuna di questa nave maledetta non voleva terminare.

Nel Gennaio del 1957, la Joyita arenò con 13 passeggieri a bordo nel mare di Koro (Fiji). Dopo essere stata riparata, nel 1958, iniziò un servizio di nave mercantile tra Suva e Levuka ma arenò ancora nel Novembre del 1959. L'equipaggio riuscì a rimetterla in mare ma la nave imbarcava acqua e le pompe, che avrebbero dovuto pompare fuori l'acqua, erano state montate al contrario ed invece di buttare fuori acqua ne imbarcava.

La Joyita il giorno che venne ritrovata al largo delle isole FijiA questo punto la Joyita aveva ormai una nota reputazione come "nave sfortunata" e venne abbandonata dai suoi proprietari su una spiaggia e depredata di tutto ciò che potessere essere utile. Nel 1960 venne ancora venduta ma ne era praticamente rimasto solo lo scafo.

La Joyita, la nave maledetta del Sud PacificoIl mistero della Joyita è avvincente e drammatico.
La nave era equipaggiata per trasportare cargo refrigerato il quale impianto aveva 195 metri cubi di sughero che la rendeva praticamente inaffondabile. Inoltre, durante quel drammatico viaggio, la Joyita trasportava diversi barili vuoti per carburante, un fattore in più che avrebbe impedito alla nave di affondare.

La domanda di fondo è: Cosa potrebbe aver spinto un abile uomo di mare come Dusty Miller ad abbandonare la Joyita, una nave appena rimessa a nuovo, in mare aperto ed affidare il suo ed il destino degli altri 24 passeggieri alle fragili scialuppe?.. sempre che questo sia davvero ciò che è successo.. ma questa è una domanda alla quale nessuno potrà mai rispondere.

La Mary CelesteSi sono fatte diverse supposizioni durante questi anni sulla Joyita (che venne anche chiamata la Mary Celeste del Sud Pacifico) e si sono scritti diversi libri e documentari. Alcune di queste supposizioni parlano di ammutinamento, altre dell'incapacità o morte del capitano, altre di un improvvisa inondazione della sala motori dovuta ad una perdita del sistema di raffeddamento, altre di una frode ai danni dell'assicurazione, altre di pirateria da parte dei Giapponesi (che, stando alla teoria avrebbero rapito l'equipaggio ed i passeggeri) ed altre... naturalmente... parlano di soprannaturale.

Tratto da The Ghost Ship Joyita, Wikipedia e Fiji Times

 

Navini Island ResortNavini Island Resort
Privato ed eco friendly resort nelle Mamanuca a solo 1 ora dall'areoporto di Nadi
Da € 250,00 per notte
» PRENOTA CON NOI

Articolo   Storico  Stampa   Condividi Condividi
Tag:   

TrackBack Url (moderato): http://www.italianiafiji.it/dblog/tb.asp?id=378
Non ci sono ancora commenti o discussioni inserite.

Inserisci un commento
questa è la tua occasione per farci le tue domande o per dare la tua opinione
Il tuo nome

Il tuo email (visibile dal nostro staff)

Link (visibile al pubblico)

Anti-Spam
CAPTCHA
Carica un nuovo codice

Testo del commento
Salva i miei dati per commenti futuri
Ricevi notifiche via email di nuovi commenti
Nota: I commenti sono moderati. Il tuo commento sar visibile solo quando approvato.

Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.


Leggi i post precedentiback to top

Magliette e gadget divertenti

Booking.com Vola a Fiji

Cerca hotel

Check-in

calendar

Check-out

calendar


Curiosit


Foto del giorno

Isolotto nelle Lau


Isolotto nelle Lau
Gallerie fotografiche
Anna e Ivan (82) Avvenimenti (13) Calamit (14)
Citt (6) Cucina (2) Curiosit (13)
Fauna (18) Flora (18) In giro (37)
Popolazione (29) Regno di Tonga (50) Spiagge e mare (44)
Storiche (10) Tramonti (11) Turismo (94)

Mappe e Meteo

Mappe meteo
Previsioni
Maree

Mappa turistica
Mappa interattiva
Fiji dal Satellite


Ascolta Betelnut Radio - La migliore musica dalle isole del Sud Pacifico in streaming

Dal nostro negozio online
Maglietta bambini Cuore TribaleMaglietta bambini Cuore Tribale
Maglietta bambini Cuore Tribale

Maglietta con profili tricolore Cuore Tribale e design Fijiano sul retro
da 21,95
...altri articoli: abbigliamento, musica

Youtube.com
Video dalle Fiji
Esclusivi
Sport acquatici e immersioni
Turismo e diari di viaggio
Musica, danze e canzoni
Strade e città
Cultura, tradizione e mitologia
Cronaca, sport e calamita'
Curiosità e fan video